Il programma - Insieme Per Camerata 2019

contattaci scrivendo ad info@insiemepercamerata.it
Vai ai contenuti
Il Nostro Programma per i prossimi 5 anni


La proposta programmatica si pone l’obiettivo di garantire - tenendo conto dell’incessante mutare dei bisogni, degli scenari, e delle sensibilità sociali, anche legate al progredire delle innovazioni tecnologiche – un’azione di governo equilibrata ed efficace e, soprattutto, sempre attenta alla necessità di aumentare gli standard di solidarietà e di coesione sociale. La Lista Insieme per Camerata, in continuità ai progetti ed ai processi avviati dalla precedente Amministrazione, intende realizzare – nel prossimo quinquennio – quanto di seguito e per ogni settore indicato.


Servizi Comunali, informazione e comunicazione
 
Al fine di garantire un’informazione corretta, continua e puntuale, l’impegno sarà quello di utilizzare tutti i canali informativi compresi quelli telematici, favorendo così la circolazione dei dati e delle notizie di interesse pubblico; ciò allo scopo di implementare circuiti di flusso informativo bi-direzionale che possano consentire un dialogo continuo cittadino-amministrazione-cittadino.
 
Continuerà la distribuzione del Torrione con cadenza annuale in formato cartaceo in quanto riconosciuto come valido ed ottimo strumento di informazione e comunicazione per tutte le realtà comunali; esso dovrà assumere – ancora di più – la funzione di “giornale di comunità” ove tutte le realtà associative e le istituzioni possano meglio presentarsi alla comunità amministrata.
 
E’ nostra intenzione coinvolgere la cittadinanza sia attraverso la promozione di un “centro di raccolta informazioni”, per le segnalazioni dell’utenza su condizioni di strade, scuole, parchi e giardini, passaggi pedonali, micro delinquenza, funzionamento dei servizi pubblici, sia attraverso l’istituzione di un “registro di cittadini volontari” che intendono offrire la propria opera di collaborazione senza fini di lucro. A titolo esemplificativo per eventi eccezionali (spalatori di neve), servizio per anziani, bambini ed assistenza davanti alle scuole, per la cura del verde pubblico e del decoro ambientale.
 
La macchina amministrativa dovrà essere organizzata e dimensionata adottando un’ottica di servizio nei confronti dei bisogni sociali, economici e culturali espressi dalla comunità; sotto tale profilo la gestione delle risorse umane dovrà tenere conto de pensionamento nel quinquennio di diverse unità valutando la possibilità di utilizzare le opportunità offerte dall’associazionismo e dal convenzionamento – come già sperimentato positivamente ed ampiamente in altri essenziali servizi -  con altri comuni.
 
 
Bilancio e tributi
L’azione amministrativa continuerà ad assicurare una corretta e sana gestione delle finanze Comunali, cercando di mantenere invariato il costo dei servizi a domanda individuale e non aumentare la pressione fiscale locale a carico dei cittadini. L’obbiettivo a breve termine è quello di continuare a disapplicare la TASI, mentre per quanto riguarda la TARI l’obiettivo è quello di sensibilizzare la cittadinanza verso un sempre più attento e puntuale conferimento che consentirà la diminuzione del materiale indifferenziato conferito in discarica con conseguente abbattimento del costo del servizio ed immediata ricaduta diretta sull’abbassamento della tariffa a carico dei cittadini. Il mutamento, purtroppo non positivo, delle condizioni di finanza pubblica intervenute nell’ultimo decennio potrebbe imporre una maggiore attenzione alla compartecipazione alla spesa da parte degli utenti dei servizi a domanda individuale; qualora ciò dovesse accadere si assicura che esso avverrà gradualmente ed in base ai parametri ISEE e nel pieno rispetto dei principi di solidarietà, progressività e capacità contributiva. In tali settore dovranno svilupparsi tutte quelle sinergie positive, anche ricorrendo a convenzioni di servizio con comuni limitrofi e/o aziende pubbliche, che consentano una più efficiente gestione dell’accertamento e della riscossione dei tributi di competenza comunale.
 
In continuità con quanto già operato dalle precedenti amministrazioni, si continuerà ad operare una gestione dell’intero bilancio e dell’intero ciclo di programmazione – sia per quanto concerne la parte spesa che per quanto concerne la parte entrata – saldamente ancorata su parametri di prudenza e correttezza contabile.
 
 
 
Lavori pubblici e Urbanistica
La gestione del territorio, dei suoi usi e dei suoi sviluppi, costituisce una attività complessa che interseca i temi essenziali connessi all’attività di governo costituendone la cornice generale entro cui essi ruotano e si relazionano.
 
L’idea fondamentale che regge la proposta della Lista Insieme per Camerata è quella di custodire e costruire un ambiente ed un territorio che diventino i fattori generatori di opportunità di crescita (civile, culturale ed economica) e di relazione per la popolazione esistente e per quella a venire. Di qui la necessità di mantenere un quadro di scelte responsabili, equilibrate e condivise che:
 
-          Identifichino ed attuino le funzioni di ogni porzione territoriale senza la previsione di ulteriori fattori o elementi di edificazione oltre a quelli già previsti;
 
-           Valorizzino la funzione dei territori a destinazione agricola anche attuando azioni sinergiche, in altri campi quali attività agricole, che leghino Camerata Picena a prodotti di particolare pregio ed identità;
 
-          Acquisiscano tutti i dati e le informazioni disponibili a seguito dell’espletamento delle fasi di micro-zonazione sismica attuate in collaborazione con il Servizio di Protezione Civile Nazionale;
 
-          Valorizzino gli spazi pubblici quale luogo eletto di implementazione delle pratiche e delle occasioni di socializzazione ed intensificazione dei legami di comunità.
 
Per quanto concerne le opere pubbliche la gestione prudente e, allo stesso tempo, lungimirante operata dalle precedenti amministrazioni garantisce un adeguato spazio tecnico-finanziario per programmare e realizzare gli investimenti infrastrutturali necessari a supportare lo sviluppo del territorio.
 
La programmazione per il quinquennio 2019-2024 comprende i seguenti interventi:
 
·         Riqualificazione dell’edificio comunale di Piazza V. Veneto, con abbattimento delle barriere architettoniche e il miglioramento sismico con interventi atti ad aumentare il livello di sicurezza della struttura esistente
 
·         Costruzione di un centro sportivo polivalente per il quale è già stato realizzato il progetto esecutivo.
 
·         Completamento degli interventi al castello del Cassero attraverso la riqualificazione della torre
 
·         Acquisto dell’ex campo di bocce del Cassero per destinarlo a spazio pubblico.
 
·         Miglioramento dell’efficienza energetica mediante la sostituzione di tutti i corpi illuminanti dell’illuminazione pubblica
 
·         Acquisizione di spazi privati per consentire una più agevole condivisione dello spazio comune e aumentare i momenti di aggregazione e socialità di tutte le fasce sociali.
 
·         Realizzazione di un’area di sgambamento per cani al fine di soddisfare le esigenze delle sempre più numerose famiglie del nostro territorio, proprietarie di amici a quattro zampe.
 
·         Rifacimento del manto stradale nelle vie non ancora interessate dagli interventi realizzati dalle precedenti amministrazioni comunali.
 
·         Cura e manutenzione dei fossi di scolo delle acque in coordinamento con le (residue) funzioni provinciali e con le prerogative del Consorzio di Bonifica per i bacini di competenza.
 
 
Attività produttive, Ambiente e territorio
La crisi economica globale si ripercuote in modo grave anche nel nostro territorio dove il numero di imprese in difficoltà è in costante aumento.
 
Oggi c’è meno ricchezza, meno occupazione e le cause di carattere generale sono ben note. L’Amministrazione Comunale, pertanto, deve svolgere un ruolo fondamentale e attivo nella gestione della crisi riattivando un processo di sviluppo locale come soggetto propulsore e promotore e dove il privato possa cogliere le opportunità offerte da un mercato dinamico, ma efficacemente regolamentato. Ampio ascolto verrà dato alle Imprese esercenti sul territorio circa le necessità logistiche
 
L’impegno dell’amministrazione sarà inoltre quello di rendere vive ed attive le due principali piazze del capoluogo e delle Piane. L’intento è quello di rivitalizzare le zone centrali, anche al fine del ripopolamento delle stesse, L’Amministrazione comunale concederà incentivi, intesi come riduzione delle tasse di competenza comunale per chi intenda aprire nuovi esercizi commerciali, di somministrazione e di artigianato tipico nei centri di aggregazione cittadini.
 
Massima attenzione sarà data anche alla conservazione della salubrità dell’ambiente e alla cura del territorio agrario e urbano. In collaborazione con le Associazione di Categoria saranno messe in collegamento le attività produttive del territorio, puntando alla promozione dei prodotti di qualità della filiera agroalimentare attraverso iniziative specifiche, rivolte sia alle aziende agricole sia alla rete commerciale ed alla ristorazione.
 
Si cercherà inoltre di realizzare percorsi di collegamento “centro-frazioni” per favorire la mobilità pedonale.
 
Uno dei temi centrali del nostro programma è sicuramente l'ambiente, perché le scelte di oggi condizioneranno il futuro dei nostri figli.
 
E’ intento dell’amministrazione dare nei prossimi anni, un significativo contributo nella direzione del risparmio energetico, dell’efficienza degli impianti, dell’utilizzo di fonti rinnovabili, della riduzione dell’inquinamento atmosferico, del risparmio idrico, della riduzione della produzione dei rifiuti, dell’aumento della raccolta differenziata.
 
Saranno attivate apposite campagne di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza e soprattutto presso le scuole.
 
Per quanto riguarda il ciclo dei rifiuti, l’obiettivo è quello di aumentare di almeno 5 punti la percentuale di differenziazione attualmente stabile al 75%. Nell’arco del mandato sarà istituito un rigoroso sistema di controllo e sensibilizzazione dei processi di smaltimento, domestici e industriali
 
 
Scuola cultura e sport
La cultura rappresenta un patrimonio prezioso per l'individuo, il quale grazie ad un ricco bagaglio di conoscenze ed interessi si garantirà autosufficienza, capacità di relazione e ancor più libertà di pensiero e di giudizio.
 
Gli interventi orientati alla formazione dovranno nascere dall'unità di intenti, idee e strumenti tra l'istituzione scolastica, il Comune e le famiglie in uno stretto rapporto di dialogo e corresponsabilità educativa. L'impegno congiunto scuola-comune-famiglie permette di attuare interventi sociali e iniziative socio-culturali per coinvolgere bambini/ragazzi così da valorizzarne le potenzialità e favorire lo sviluppo delle competenze.
 
Riteniamo quindi fondamentale offrire alti livelli qualitativi dell'offerta formativa e adeguate infrastrutture al servizio istruzione. I tre plessi scolastici comunali (Scuola dall'Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado) risultano adeguatamente dimensionati per le esigenze presenti e future degli utenti residenti nel comune. Gli edifici scolastici rispondono alle attuali normative vigenti in materia di edilizia pubblica, sicurezza e sismica. Sarà pertanto premura dell'amministrazione comunale conservare e potenziare le attuali strutture dell'istruzione con interventi e dotazioni adeguati, sicuri e confortevoli nel caso in cui se ne presenti la necessità.
 
Sul fronte dei servizi di asilo nido, ferma restando la contribuzione comunale in favore delle famiglie frequentanti in base ai parametri ISEE, verranno mantenute le convenzioni con “Airone" ed “Happy Children" (strutture accreditate site ad Agugliano) con l’”Opera Pia Lesti" (struttura accreditata sita a Polverigi). Verranno comunque favorite tutte le iniziative per l'insediamento di strutture sul territorio comunale anche nelle più recenti forme, come gli agrinido o i nidi domiciliari.
 
Il comune si impegna a mantenere servizi efficienti e a costi adeguati della mensa scolastica e del trasporto scuolabus. Verrà garantita la presenza della polizia locale o di volontari nei momenti di inizio e termine delle lezioni nei pressi della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado.
 
L'amministrazione comunale continuerà a facilitare l'integrazione dell'attività didattica con iniziative sviluppate in collaborazione con il personale docente e con le associazioni locali, quali letture animate, spettacoli, mostre, visite guidate e concorsi così da favorire le attività espressive dei ragazzi e la conoscenza del territorio. Inoltre, compatibilmente con le risorse economiche disponibili, il Comune continuerà a sostenere la realizzazione di progetti inclusi nel Piano dell’offerta Formativa per favorire la crescente qualità dei percorsi educativi.
 
Sarà premura del referente comunale all'istruzione coinvolgere e mantenere attivo il dialogo con il consiglio comunale dei ragazzi al fine di coinvolgere in prima persona gli alunni e far comprendere loro, attraverso forme di partecipazione attiva, l'importanza della partecipazione sociale da parte dei cittadini tutti. La collaborazione con i ragazzi sarà l'occasione per promuovere ed organizzare incontri con enti e associazioni dedicati all’approfondimento dei temi relativi all'infanzia e ai minori.
 
In ambito culturale verrà potenziata l'attività della biblioteca comunale per aumentarne la fruizione sia per quanto riguarda il prestito librario sia come luogo di attuazione di progetti per i ragazzi e le famiglie riguardanti una varietà di espressioni culturali, quali: letteratura, musica, teatro, arte, artigianato e corsi di lingua straniera. In tal senso, date le ridotte dimensioni della biblioteca comunale, si continueranno ad utilizzare i locali ristrutturati del Castello del Cassero come sede delle iniziative culturali. Sarà interesse dall'amministrazione comunale collaborare con le associazioni locali al fine di individuare altri locali sul territorio quale sede dei progetti culturali.
 
Relativamente allo sport Il nostro obiettivo è garantire un’offerta sempre più qualificata e fruibile, attraverso un processo di concertazione con gli operatori e gli utenti. Sarà prioritario continuare il rapporto sinergico con le Associazioni sportive consapevoli della preziosa e quotidiana attività di integrazione e coesione sociale dalle stesse realizzata, quasi sempre, grazie all’encomiabile impegno dei dirigenti e degli associati.
 
Si cercherà di realizzare, anche con il contributo di aziende private, delle piccole aree del benessere, attraverso la realizzazione nei parchi pubblici, di palestre outdoor per attività educative ed esercizio fisico all’aria aperta.
 
 
La sicurezza
Il controllo del territorio si realizza sicuramente attraverso la collaborazione con le istituzioni preposte e con i comuni contermini. Si cercherà di potenziare la vigilanza del territorio e di intensificare i controlli del traffico veicolare nelle vie a più altro flusso e a maggior rischio.
 
 
Servizi sociali, volontariato e associazionismo
Malgrado i notevoli tagli al “sociale” imposti dalle Leggi finanziarie nazionali e regionali, si intende proseguire nel sostegno alle categorie più deboli, alle famiglie in difficoltà, agli anziani e ai soggetti diversamente abili. Gli anziani sono una risorsa fondamentale per il nostro paese, la rete che si deve costituire intorno alla fascia della terza e quarta età deve avere come obiettivo quello di valorizzare e rendere parte attiva del tessuto sociale la Comunità degli anziani intesi come risorsa. Ne verrà favorita pertanto la partecipazione alla vita comunitaria, sociale e culturale.
 
A questo fine sarà dato notevole impulso al mondo dell’associazionismo e del volontariato. Le libere associazioni e il volontariato rappresentano una ricchezza culturale, sociale ed economica per il paese. E’ fondamentale quindi, fornire loro strutture idonee affinché possano operare, coltivando gli interessi dei cittadini, favorendo la socializzazione ed il dialogo, superando l’isolamento e l’individualismo della società moderna.
 
Sarà quindi assicurata la partecipazione dei cittadini e delle associazioni attraverso:
 
-          l’effettiva messa a disposizione di strutture e spazi idonei;
 
-          ricorso abituale a percorsi partecipativi con indizione di forum, convegni e seminari.
 
Verrà mantenuto il servizio di trasporto sociale gestito dal Comune in collaborazione con la Croce Gialla e con la fondazione Tartaglini-Fabbri.
 
Saranno favorite politiche di accoglienza e integrazione con i soggetti presenti nel nostro territorio aderenti al progetto SPRAR.
 
Proseguirà la cooperazione con il gruppo di Protezione Civile per la realizzazione del campus annuale dedicato ai bambini della scuola media. Riteniamo infatti fondamentale, al fine della promozione e partecipazione al gruppo di Protezione Civile, coinvolgere e sensibilizzare proprio la fascia di età 12/16 anni.
Massima collaborazione sarà data anche alla Pro Loco che ormai da anni sta portando avanti in modo proficuo l’organizzazione dei principali eventi del nostro paese.
Abbiamo chiaro il nostro progetto ed il
futuro di Camerata Picena.
Chiediamo il vostro sostegno.
Se condividi il programma, il 26 maggio
vota INSIEME PER CAMERATA
contattaci scrivendo ad info@insiemepercamerata.it
Torna ai contenuti